L’altro giorno, mentre facevo la mia camminata quotidiana (quella di cui parlavo settimana scorsa), ho iniziato ad ascoltare l’audiolibro di Trick Mirror di Jia Tolentino. Un passaggio in particolare mi ha colpito, al punto che mi sono fermato per annotarmelo: abbiamo 5 grandi problemi con internet. In realtà potrebbero essere anche di più, ma credo siano ben riassunti in questi punti sollevati dalla giovane giornalista del The New Yorker. Che non parla da “esterna” con la puzza sotto il naso, ma da millennial che è cresciuta con internet. Forse anche troppo, come molti di noi. …


Internet può essere un luogo meraviglioso quanto tremendo. Una riflessione inevitabile, per me, in questi ultimi giorni. Internet è lo strumento che uso di più per lavorare, ma anche per divertirmi e intrattenermi nel tempo libero. Credo sia così anche per te, correggimi se sbaglio. Ma perché ti parlo di tutto ciò? Perché in due giorni siamo riusciti a vedere il bello della rete con la creatività dei meme su Bernie Sanders all’insediamento di Joe Biden e il peggio del peggio con la bambina di 10 anni morta (sembrerebbe) per una “challenge” su Tik Tok. …


“La cosa migliore da fare quando si è tristi” — replicò Merlino, cominciando a soffiare e sbuffare — “è imparare qualcosa. È l’unica cosa che non fallisce mai”.

Com’è andata la prima vera settimana dopo le vacanze di Natale? Personalmente non posso lamentarmi, ma avverto sempre più stanchezza, frustrazione e paura intorno a noi. Effettivamente la situazione in cui ci troviamo sembra non finire più. Ma non sono qui per appesantirti anche io. Tutt’altro. Ormai un po’ mi conosci e sai che non credo alle soluzioni facili, però la ricetta che più mi sento di consigliarti per affrontare i momenti…


Il modo in cui racconti le cose fa tutta la differenza del mondo. Soprattutto se a guidare il racconto è la voglia di condividere un’emozione con gli altri. Perché ti dico ciò? No, non ho iniziato una lezione di narrativa, ma questa settimana se n’è andato il grande Paolo Rossi e questa riflessione mi è venuta spontanea. Tantissimi di noi non hanno vissuto le sue gesta perché non erano ancora nati o semplicemente perché non hanno la passione del calcio. Poco importa, Pablito è stato il protagonista di un momento felice di nonni, zii e genitori che negli anni non…


Tra i tanti problemi che ci ha creato questo 2020, che definire particolare è riduttivo, c’è sicuramente anche quello di aver minato molte delle nostre certezze. Ovvero tutte quelle cose — grandi e piccole — che ci infondevano sicurezza o che, purtroppo, davamo ormai per scontate. A cominciare dalla salute, per passare alla libertà di fare: viaggiare, andare al ristorante, incontrare amici, parenti, estranei…Come sempre non mi candido per fornire soluzioni. Ma io, ad esempio, per bilanciare le cose belle che al momento non si possono fare, ho ripreso alcune abitudini che mi piacevano molto anni fa e che avevo…


Photo by Milan De Clercq on Unsplash

La semplicità è un valore da inseguire sempre. In tutti i settori, a tutti i livelli. Perché quando c’è la semplicità c’è piena consapevolezza, c’è chiarezza e c’è piacere.

La semplicità secondo me è strettamente legata al piacere. Nel senso che è essenziale per godersi un piatto o un bicchiere di vino, è fondamentale per capirsi quando si parla o quando si vivono sentimenti insieme, è altrettanto importante quando si scrive e/o si legge.

Spesso si sbaglia a dare una connotazione negativa al termine semplicità. Quante volete sentiamo dire “semplice, ma in senso buono eh!”, come a voler precisare che…


Photo by Ameen Fahmy on Unsplash

La creatività è figlia della curiosità, dell’apertura (e confronto) e della noia. Non è qualcosa che trovi dove vuoi e quando vuoi, ma sicuramente si può allenare. Non è un’ispirazione divina che ti colpisce all’improvviso, ma un incontro interessante a cui devi essere predisposto. Altrimenti nulla.

I semi per trovare la strada della creatività li pianti con la curiosità. Con la voglia di capire il mondo che ti circonda, di approfondire argomenti, comportamenti e persone. Con un approccio ordinato e metodico però, altrimenti serve a poco: prendi appunti, fai foto, archivia e ordina tutto il materiale che raccogli. …


Photo by Luis Villasmil on Unsplash

Ascoltiamo un po’ di musica, mandiamo quella mail in sospeso che non vogliamo sul groppone quando arriviamo in ufficio, diamo una controllatina ai social, torniamo alla musica per cambiare playlist, mandiamo un SMS. E il meccanismo riparte in loop.

Su cosa ci siamo concentrati? Nulla. Davvero su nulla. Ora dei problemi legati al multitasking non sono il primo a scrivere. Ma quello che mi preoccupa, perché lo riscontro ormai spesso nella quotidianità, è ciò che sta venendo meno a causa di questa attitudine a fare più cose contemporaneamente. …


scrivere
scrivere
Photo by Adolfo Félix on Unsplash

Abbiamo deciso che — per lavoro o per passione — vogliamo scrivere, ma non ci viene mai l’idea giusta per cominciare? Eccoci che pensiamo subito di soffrire del “blocco dello scrittore”, un concetto romantico ma molto pericoloso. Sì perché ci porta fuori strada: il nostro problema è un altro, non è vero che non abbiamo idee su cosa scrivere.

In realtà l’ostacolo più grande siamo noi stessi. Non la mancanza di spunti. Nella maggior parte dei casi, siamo noi che ci censuriamo, ci blocchiamo. Perché pensiamo di non avere nulla da scrivere. In realtà dentro di noi non vogliamo farlo…


L’intervista perfetta non è quella che si aspetta il tuo intervistato e non è nemmeno quella che ti aspetti tu, prima di farla. Detto che la perfezione non è di questo mondo, un’ottima intervista giornalistica è quella governata dalla naturalezza e finalizzata all’interesse e all’utilità per il lettore.

Se cerchi di realizzarla seguendo il percorso che soddisfa le aspettative del protagonista e le tue otterrai un prodotto di scarsa qualità. Per quanto tu possa essere bravo a scrivere. Questo perché il protagonista dell’intervista nella maggioranza dei casi vuole una vetrina in cui mettere in mostra tutte le qualità sue e/o…

Simone Pazzano

Curioso per natura, giornalista per professione — All about me: linktr.ee/viagging

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store